Layer cake nutella e pistacchio

utella& pistacchio layer cake

Ultimamente sono di poche parole, oltre che di pochi post, ormai ve ne sarete accorti da un pezzo. Ma è un periodo un po’ così…….forse troppo lungo e faticoso, una staticità sterile che mi demotiva. Sin da ragazzina ho sempre sentito la necessità di inseguire sogni e progetti che mi facessero sentire carica e  mi dessero uno scopo, ecco adesso io quello scopo faccio fatica ad immaginarlo. E si lo ammetto sono un po’ in crisi, mi sento come qualcuno che ha intrapreso un cammino e ad un certo punto del percorso non se ne ricordasse più il motivo e dove si trova.  Mi dispiace molto che questo stato di torpore si stia ripercuotendo anche su questo mio angolo dolce, a stento riesco a postare una ricetta al mese, ho bozze su bozze e foto scattate e freezer pieno di dolci che sono fermi come me. Mi dispiace a volte domandarmi il senso di tutto ciò. Forse ho bisogno di staccare un pò la spina e prendermi un paio di giorni tutti per me, senza altri pensieri che mi ronzino per la testa, riscoprire il senso e l’entusiasmo. Credo che lo farò presto. E mi dispiace anche di aver annoiato chi è passato di qui oggi solo per sbirciare questa nuova torta e si è trovato questo mio sfogo……mi perdonate se vi lascio la ricetta di questa super super golosissima torta? 🙂 Spero di si.

Layer cake nutella e pistacchio

utella& pistacchio layer cake

Layer cake nutella e pistacchio
Torta multistrato farcita con doppia vellutata al pistacchio e alla nutella , glassata con una crema al burro meringata ai lamponi
Write a review
Print
Ingredients
  1. Per 2 pan di spagna da 20 cm di diametro ognuno
  2. 5 uova (300 g circa)
  3. 150 g di zucchero semolato
  4. 100 g di farina 00
  5. 25 g di fecola di patate
  6. 25 g di cacao amaro
  7. PER LE VELLUATE ALLA NOCCIOLA E AL PISTACCHIO
  8. (ispirate da una ricetta di Gianluca Fusto)
  9. 180 g di latte intero
  10. 75 g di pasta pistacchio
  11. 100 g di nutella
  12. 10 g di sciroppo di glucosio
  13. 5 g di gelatina in fogli
  14. 300 g di cioccolato bianco
  15. 190 + 190 g di panna liquida
  16. PER LA CREMA AL BURRO MERINGATA AI LAMPONI
  17. 200 g di burro pomata (temperatura ambiente)
  18. 100 g di albumi
  19. 200 g di zucchero
  20. 100 g di coulis lamponi (setacciata)
Instructions
  1. PER I PAN DI SPAGNA
  2. Iniziamo a setacciare insieme farina, fecola e cacao e teniamoli da parte.
  3. In una ciotola cominciamo a montare, con uno sbattitore elettrico o in planetaria, le uova intere con lo zucchero semolato, le uova devono essere a temperatura ambiente in questo modo incorporeranno più aria e la massa monterà meglio.
  4. Non fermatevi prima che siano passati almeno 10 minuti, il composto risulterà sbianchito e spumosissimo.
  5. A questo punto possiamo unire a pioggia le polveri setacciate amalgamando il tutto con una spatola e movimenti delicati ma decisi dall’alto verso il basso per non smontare il composto.
  6. Versate in due stampi di 20 cm circa imburrati e infarinati, abbiate l'accortezza di riempirne uno un po' più dell'altro per ottenerne uno strato in più.
  7. Cuocete in forno preriscaldato a 175° per 20 minuti circa. Sfornate e lasciate riposare qualche minuto prima di capovolgere i pan di spagna su di una grata per raffreddarli.
  8. Appena freddi potete tagliarli, il più basso in 2 parti, il più alto in 3.
  9. PER LE VELLUTATE
  10. Spezzettate il cioccolato e fatelo fondere a microonde tenendo al temperatura max a 500w. Mettete i fogli di gelatina a mollo in acqua fredda per 10 minuti.
  11. Versare il latte in una casseruola, aggiungere lo sciroppo di glucosio e portate a ebollizione. Togliete da fuoco lasciatelo leggermente raffreddare ed aggiungete la gelatina ben strizzata, mescolate bene. Unite il latte al cioccolato in 3 volte emulsionando con un cucchiaio in silicone.
  12. Dividete il composto a metà circa e unitevi una metà la pasta di pistacchio e nell'altra metà la nutella. Mescolate con un mixer ad immersione , in ultimo unite 190 g di panna in entrambe le creme .
  13. Conservare le vellutate in frigo coperta con pellicola a contatto. Al momento dell'utilizzo montatele leggermente con delle fruste elettriche.
  14. PER LA CREMA LA BURRO MERINGATA AI LAMPONI
  15. Ponete sul fuoco un pentolino con dell'acqua, lasciate che arrivi a sobbollire.
  16. Versate gli albumi e lo zucchero nella ciotola della planetaria, adagiatela sul pentolino , sul fuoco. Montate con una frusta fino a che la meringa raggiunge la temperatura di 60° circa, a questo punto mettete la ciotola nella planetaria e continuate a montare per almeno dieci minuti, deve raggiungere una consistenza ben soda ed intiepidirsi. E' importate che non sia calda per riuscire ad aggiungere perfettamente il burro. Quando non sentite più calda la ciotola potete iniziare ad inserire il burro poco alla volta,prima però togliete le fruste ed inserite la foglia, lasciate montare per 10 minuti circa a velocità medio-bassa.
  17. Unite infine, sempre mescolando la coulis di lamponi.
  18. Potete usare la crema subito, oppure riporla in frigorifero. Quando vi servirà, prima di utilizzarla dovrete mescolarla qualche minuto con delle fruste per ammorbidirla. Io non l'ho utilizzata tutta e il resto l'ho conservata in frigo per dei cupcakes.
  19. MONTAGGIO DELLA TORTA
  20. Bagnate i dischi di pan di spagna con della bagna a vostro piacimento, io ho usato sciroppo di zucchero e rhum, poi farcite con le vellutate alternandole ed infine ricoprite con la crema al burro meringata.
  21. Decorate con cioccolato fuso, lamponi freschi, meringhette e cioccolato a pezzi.
Dolci in Boutique http://www.dolcinboutique.ifood.it/
Nutella& pistacchio layer cake

 

utella& pistacchio layer cake

utella& pistacchio layer cake

Comments

  1. Leave a Reply

    SimoCuriosa
    30 maggio 2016

    buongiorno Angela avevo immaginato…infatti avrai visto i miei commenti lasciati qua e là.!
    capita a tutti credimi, anch’io ho un periodo un po’ così…si vede dal blog che va a rilento e la poca voglia di sperimentare che va e viene….
    sai che non ricordo a memoria da quando ho il blog, un pranzo della domenica , ovviamente che sono a casa, senza dolce?
    bene ieri è successo…. sembra banale ma non lo è affatto…
    Io ti abbraccio..strinto strinto sperando che un po’ del mio calore ti arrivi e qusto dolce è splendido e ricco…proprio come te!
    Baci baci baci

  2. Leave a Reply

    Fr@
    30 maggio 2016

    Comprendo benissimo le tue parole. Guardare e immaginare di gustare queste tue meravigliose creazioni, va bene all’umore. 🙂

  3. Leave a Reply

    SABRINA RABBIA
    30 maggio 2016

    ti capisco benissimo mia cara, anche io sto passando un periodo difficile, e chi deve aspettare e’ il blog, non riesco piu’ a fare tutto, prima postavo tutti i giorni ora se riesco due volte a settimana con grandi sacrifici. Non preoccuparti, pensa un po’ a te, ma non lasciare la tua passione per i dolci, senza come faremmo???BaCI sABRY

  4. Leave a Reply

    Laura e Sara Pancettabistrot
    30 maggio 2016

    Angela cara, ci dispiace leggere di questo senso di smarrimento, ma riusciamo a capirti bene…capitato spesso anche a noi, di non aver voglia di aggiornare il blog, di staccare un po’ da tutto….serve eccome, per ritrovare entusiasmo e voglia di fare!!
    Di certo ci mancano le tue golose ricette che ci fanno sempre sognare, ti auguriamo di ritrovare presto l’energia che noi siamo qui ad aspettarti!
    Questa torta è un capolavoro assoluto!!
    Un abbraccio enorme dalle tue pancettine <3

  5. Leave a Reply

    tritabiscotti
    30 maggio 2016

    Cara Angela, spero che questa bellissima torta sia stata una dolce coccola contro i brutti pensieri che ti ronzano in testa.. Spero passino presto e di rileggerti presto.
    Ps: questa torta è qualcosa di magnifico, io devo sempre fare torte mignon perchè qui sono l’unica a mangiarle.. Mi chiami la prossima volta?!?

  6. Leave a Reply

    zia Consu
    30 maggio 2016

    I tuoi sono sempre dei capolavori..bellezza fuori e goduria dentro 😛

  7. Leave a Reply

    Natascia
    30 maggio 2016

    Questa torta è meravigliosa. Anche se in crisi sei riuscita a fare una meraviglia.
    Anch’io sono in crisi per il fatto che dovrei assolutamente stare a dieta ma non riesco per colpa del blog! Dovrei fare più ricette salate forse?
    Un bacio. A presto.

  8. Leave a Reply

    Lilli nel paese delle stoviglie
    1 giugno 2016

    passo a salutare la mia compagna di ifood questa settimana e come sempre trovo una sua splendida creazione, quella fetta è di una golosità unica, riposati, prenditi il tuo tempo, il blog è divertimento non un lavoro, un abbraccio

  9. Leave a Reply

    Mary Vischetti
    3 giugno 2016

    Angela, ti capisco benissimo. Talvolta smarriamo un po’ il senso delle cose…forse per stanchezza, come hai detto tu, o forse perché la società va sempre tanto veloce e stare dietro a tutto diventa difficile. Riposati e ricarica le pile! La tua torta è uno spettacolo! E’ stupenda e le foto sono piene di luce e colore…Bellissimo tutto! Bacio grande, Mary

  10. Leave a Reply

    Sonia
    7 giugno 2016

    io ti perdono anche senza torta e ti auguro di scrollarti di dosso questo torpore e la negatività, poi torni solare come prima… la torta però è straordinaria! bacioni

  11. Leave a Reply

    Cristina
    19 settembre 2016

    Bellissima questa torta! E tanto cioccolatosa come piace a me…! Complimenti…

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>