Waffles di Liegi e zucchero perlato

Waffles de Liegi

Il post di oggi era diventato per me un pensiero fisso da troppo tempo, dovevo assolutamente tornare sull’argomento e dare a Cesare quel che è di Cesare! Non potevo più rimandare….qui urge doverosa comunicazione ufficiale. Ho ricevuto non sapete quante email e quante richieste di acquisto che ne ho perso il conto. Ecco adesso in via ufficiale, su post nuovo di zecca, comunico a tutti gli interessati che io NON VENDO ZUCCHERO PERLATO.  🙂

Mi è capitata una cosa buffissima, uno dei miei primi post riguardava la ricetta originale dei waffles di Liegi, che avevo recuperato dal cartone dello zucchero perlato. Perché se li volete proprio come quelli veri che vendono in Belgio è assolutamente necessario avere queste particolarissime perle di zucchero. Ecco quel post è diventato virale, il mio post più cliccato in assoluto  e se provate a fare una ricerca in rete capirete il perché, e questo non può farmi altro che piacere, ma si è diffusa la voce, non so come , che io lo venda quello zucchero. E no, magari. mi dispiace smentire la cosa ma qui in Italia io non l’ ho ancora mai visto in giro. Ogni tanto un amico che va in Belgio per lavoro me ne porta qualche scatola di scorta….tutto qua. 

con-ali

E queste sono le magiche perle di zucchero che rendono unico questo dolce, inserendole nell’impasto, la cottura le fa sciogliere lentamente e caramellare, da qui la consistenza croccantina fuori e morbida dentro e il gusto davvero speciale. Purtroppo senza zucchero perlato non è la stessa cosa ma potete provare ugualmente con lo zucchero in granella che si trova facilmente al supermercato, non saranno perfetti ma buonissimi quello si.

sucre-perle_modificato-1

E poi il mio post più famoso meritava un restyling non vi pare? Nuove foto, nuova atmosfera ma stessa ricetta, quella dei veri waffles di Liegi.

Ingredienti per circa 13/14 waffles

375 g di farina 00

130 g di latte tiepido

25 g di lievito di birra

2 uova e 1 tuorlo

mezzo cucchiaino di sale

vaniglia

200 g di burro morbido a pezzetti

250 g di zucchero perlato

una piastra da waffles

Procedimento:

Si fa un impasto a mano o in planetaria con tutti gli ingredienti tranne il burro e lo zucchero.  Lo si lascia lievitare per 40 minuti circa a 30° possibilmente (nel  forno acceso al minimo e poi spento), dopo di che si sgonfia l’impasto e si uniscono il burro e lo zucchero impastando bene fino a quando siano perfettamente incorporati al resto. A questo punto facciamo delle palline di circa 70 / 80 gr , le mettiamo su di una placca e lasciamo riposare in frigo per 15 minuti circa.

Accendiamo la piastra a temperatura medio/bassa e appena pronta cominciamo la cottura dei waffles, devono cuocere circa 3 minuti.

Pronti per essere farciti  proprio piacimento e gustati.

Belgian waffles

waffles-de-liege

Waffles de Liegi

Comments

  1. Leave a Reply

    Lilli nel paese delle stoviglie
    11 novembre 2016

    oddio ma quella piramide di waffle…..divina e bellissima! anche io mi faccio portare lo zucchero dal belgio da un amico che va spesso per lavoro! un abbraccio cara

  2. Leave a Reply

    ziaconsu
    11 novembre 2016

    Queste foto fanno semplicemente venire l’acquolina e grazie a te ho scoperto che esiste lo zucchero perlato O_O la pasticceria è una scoperta continua!
    Buon we Angela <3

  3. Leave a Reply

    Alice
    11 novembre 2016

    Solo a vedere queste magnifiche foto mi viene la vogli adi correre in cucina e prepararli!
    baci
    Alice

  4. Leave a Reply

    Simo
    12 novembre 2016

    Angela, adoro i waffels, potrei farne indigestione, ci credi!? I tuoi sono come sempre meravigliosamente irresistibili….
    Ti abbraccio!

  5. Leave a Reply

    tritabiscotti
    15 novembre 2016

    Ahahahah, che cosa stramba! Però io quelle perle li, non so dove comprarle.. e ora? non è che me le venderesti?? ;D
    Questi waffles sono divini, perfetti. Bravissima Angela.

  6. Leave a Reply

    Michela
    28 dicembre 2016

    Angela complimenti solo ora sono arrivata nella tua boutique …e tutto merito di una pablova. ..splendido blog …meravigliose le foto !…da qualche tempo avere un blog di cucina è un mio desiderio …diciamo una piccola privata soddisfazione…..chissà. ….
    Intanto ti rinnovo i complimenti …d’ora in avanti ti seguirò : pablova. ..o non pablova ….

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>