Pumpkin Pie….recake n. 13

Crostate-pie-tarte | 17 novembre 2014 | By

 

Dopo qualche mese di assenza ritorno con il dolce scelto per la recake di novembre, la pumpink pie, ovvero la crostata dolce di zucca e spezie.
Re-cake ormai è famosissima ma per i pochi che non la conoscessero ancora è un contest mensile dove le 5 blogger ideatrici ( Sara, Silvia, Miria, Silvia, Elisa) si divertono a scegliere un dolce, a riprodurlo personalmente e poi ci sfidano a rifare la stessa cosa con pochissime varianti, per non snaturare il dolce e tanta fantasia.
Alla fine del mese sarà scelta la re-cake regina in collaborazione con una blogger ospite che cambia di volta involta. 
Se vi va di entrare nella squadra c’è anche un gruppo facebook di riferimento!
Novembre mese delle zucche, e allora dalla tradizione statunitense ecco la pumpink pie. E’ arrivata a pennello questa sfida perché non l’avevo mai fatta prima ma mi ero riproposta di provarla assolutamente… e allora eccola qui.
Rispetto alla versione delle admin (mini pies) ho fatto una crostata grande e con gli avanzi delle mini mini pies, all’impasto ho aggiunto qualche cucchiaiata di marmellata di arance amare e nella base della frolla un pò di farina di grano saraceno. Per il resto la ricetta è quella originale.
Ho decorato il dolce con delle foglie fatte di frolla e panna montata aromatizzata alla cannella. Un sapore originale, chi non ama troppo la zucca potrebbe storcere un pò il naso, ma a noi che l’adoriamo è stata una bella scoperta la versione dolce 🙂
Sotto trovate la ricetta, in verde le mie modifiche.

 

 

PUMPKIN PIE
per una crostata rettangolare di 10/33 cm

Base frolla
200 g di farina 00
50 g di farina di grano saraceno
60 g di zucchero a velo
sale un pizzico
160 g di burro
1 rosso (io ho messo 1 uovo intero)
1 cucchiaio di panna (non l’ho messa)

Per il ripieno alla zucca:
150 g di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella
un pizzico di chiodi di garofano macinati
1/2 cucchiaino di zenzero
1/2 cucchiaino di sale
un pizzico di pepe della Giamaica o pimento (non l’ho messo)
2 uova + 1 rosso
450 gr di purea di zucca (io zucca cotta al vapore)
120 ml di panna
185 ml di latte (io ne ho messi solo 100)

80 g di confettura di arance amare (mia aggiunta)Per decorare:
panna montata

Per la base:

Unite le tue farine setacciate allo zucchero e al sale e mettetele in planetaria, aggiungete il burro a pezzettini e fate sabbiare, unite poi l’uovo e in ultimo la farina.
Mescolate solo il nesessario per far amalgamare tutti gli ingredienti, fatene una palla e mettetela a riposare in frigo 30 minuti. Poi riprendete la frolla stendetela a 3 mm circa di spessore e rivestite lo stampo già imburrato ed infarinato. Con il resto della frolla fate delle foglie che serviranno a decorare i bordi, bucherellate il fondo e rimettete in forno fino al momento di riempirla.

Per il ripieno:

Per la purea di zucca, ho cotto la zucca lavata e tagliata a fette grosse ma con tutta la buccia, in forno a 169° per 50 minuti. 
Mescolate le uova con la purea di zucca ed aggiungete  le spezie e lo zucchero.
Aggiungete poi  la panna ed il latte finchè non si ottiene  composto vellutato e liscio.Io a questo punto ho messo anche della marmellata di arance amare per irrobustire il sapore del ripieno.
Riempite la frolla con questo ripieno, decorate i bordi facendovi aderire le foglioline di frolla ed infornate per 45 minuti  180° o, comunque, finchè il ripieno non è compatto.
Fate freddare prima di servire, è ottima anche i giorni successivi conservata in frigorifero.
Decorate con ciuffi di panna montata alla cannella.

 

 

Con questa ricetta partecipo alla RE-Cake n. 13 del mese di novembre ” Pumpkin pie”

Balsamic Cherry Pie whit black pepper crust

C’è una cosa che mi piace moltissimo delle giornate che annunciano l’arrivo  dell’estate, la luce vivida che arriva già di primissimo mattino attraverso le mie finestre come a ricordarmi che è già ora di alzarsi per godersi queste ancora fresche ore mattutine.
Mi piace restare qualche minuto affacciata al balcone a guardare i colori ancora un pò sbiaditi del giorno e respirare quel silenzio così prezioso che presto si trasformerà  in suoni e rumori di un’altro giorno che inizia.
Io sono una mattiniera, mi sveglio al mattino carica e piena di energie…..che poi perdo lentamente durante il giorno….ma al mattino farei mille cose! E una cosa che mi piace moltissimo fare almeno una volta a settimana è andare al mercato prestissimo, prima di iniziare il lavoro, girare tra i banchetti ancora non completamente allestiti, sbirciare, curiosare senza che abbia in mente nulla in particolare che poi se capita quella maglietta perfetta non me la lascio mica scappare, oppure quella tovaglietta che abbina meravigliosamente alla mia alzatina.
L’ultimo giretto lo dedico al banco della frutta, e qualche giorno fa sono tornata a casa con ben 15 kg di frutta, fra albicocche, ciliegie e fragole ancora buone da gustare. Ho fatto una confettura di fragole e menta divina! Poi ne metterò la ricetta. Una confettura di ciliegie e cannella deliziosa e ne ho approfittato anche per preparare il dolce della Re-Cake del mese di giugno che non poteva che avere come ingrediente principe le ciliegie. Una pie particolare e dal sapore che rapisce al primo morso per la combinata delle ciliegie con l’aceto balsamico e il pepe della base.
Le regole per partecipare a Re-Cake sono molto semplici, Elisa,  Sara, Silvia, Miria e Silvietta, ogni mese scelgono un dolce da rifare, lo traducono, lo convertono, lo provano e poi lo propongono da rifare al gruppo Re-Cake , con la possibilità di qualche piccola modifica o personalizzazione. A fine mese ci sarà la premiazione della Re-cake più bella ma intanto ci saremo divertite tutte a pasticciare e a mangiarci le nostre torte.

 

BALSAMIC CHERRY PIE WITH BLACK PEPPER CRUST


 

Per 6 scrigni di circa 4 cm di diametro e 7 di altezza (coppapasta)
Per il ripieno

750 g  di ciliegie disossate

110 g di zucchero di canna (muscovado)
1 cucchiaio di miele
2 cucchiai di aceto balsamico
1 bacca di vaniglia (semi)
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
35 g di farina
1 cucchiaio di maizena
2 cucchiai di burro, sciolto

Pie crust
400 gr di farina
150 gr di burro + 10 gr
1 cucchiaio di zucchero
40 ml  d’acqua fredda
sale un pizzico
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato

Glassa:
1 uovo sbattuto
1 cucchiaio d’acqua

Preparazione

Preparate prima  il ripieno: mettete tutti gli ingredienti in una pentola a fuoco medio-alto e portate a bollore, girando ogni tanto. Abbassate il fuoco e cuocete il composto a fuoco lento per 30 minuti, girando ogni 5 minuti e facendo attenzione a non rompere le ciliege. Al termine il ripieno si sarà addensato. Togliere dal fuoco e mettete da parte. Io l’ho tenuto in frigo per qualche ora, nel frattempo ho preparato la pie crust.
Adesso preparate  la base: in una ciotola grande unite  tutti gli ingredienti secchi. Tagliate  il burro a cubetti e mettete anch’esso nella ciotola, io ho messo in planetaria con gancio a foglia.
Iniziate a mescolare, vedrete che il composto comincerà a sabbiare, iniziate quindi ad aggiungere a filo l’ acqua fredda. Appena si sarà compattato non aggiungete più acqua, mettete la base a raffreddare il frigorifero per almeno 30 minuti.
Intanto accendete il forno a 180°.
Stendete la pie crust con il matterello a circa 5 mm di altezza , ritagliate delle strisce che rivestiranno i bordi interni dei coppapasta e dei cerchi che faranno da base interna e da coperchio agli scrigni.
Rivestite di carta forno una teglia e appoggiate sopra  i coppapasta foderati alla base e lateralmente con la pie crust, riempite con il composto di ciliegie quasi fino all’orlo. I dischetti che faranno da coperchio li appoggiate sulla base della  teglia e li spennellate leggermente con uovo acqua sbattuti.
Infornate per 1h , 1h  e 10″ circa 
Fate raffreddare da 45″ fino ad 1h prima di servire.
 

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo alla Re-Cake n. 9 del mese di giugno :
Balsamic cherry pie
 
 

 

White rose & cherry cake Re-cake 8

 
Eccoci con l’ appuntamento mensile con il dolce della Re-Cake. Questo mese vi dico il vero pensavo di non riuscire, ho avuto una grandissima difficoltà a reperire
l’ ingrediente principale della torta, le rose non trattate! E si perché maggio è il mese delle rose e spuntano bellissime in ogni giardino, ma io non ce l’ho il giardino! Ho chiesto a fioristi, colleghe, condomini ma tutte le rose erano state trattate e quindi inutilizzabili. Volevo fare con i petali un acqua di rose o uno sciroppo ma ho dovuto rinunciare. Ho trovato invece dei petali di rose essiccati in erboristeria per infusi e allora li ho presi e ho preparato una profumatissima bagna per la mia torta.
E allora intanto mi preparo la base così come da ricetta alla quale ho solo aggiunto delle buonissime ciliegie di stagione e mi preparo la crema alla quale ho sostituito la philadelphia con il mascarpone che preferisco di gran lunga.
E le rose?…….ma nella foto ci sono! …….Ma si alla fine le ho trovate, o meglio è stata una piacevole coincidenza in quanto per domenica era previsto un raduno di amiche nella casa in collina della nostra cara Vanna a far cappelletti…..e lei ha il giardino! E pure le rose non trattate! Per cui presa la borsa termica, imballate le basi, la crema, la sac a poche, le fruste elettriche…sono partita e la mia Re-Cake me la sono assemblata e decorata li in quel meraviglioso giardino di collina 🙂
E poi dopo una bella lavorata in compagnia a far cappelletti ci siamo mangiate la torta, apprezzata da tutti, e anche un sacco di robine buonissime praparate dalla mia amica Vanna, ottima cuoca e splendida padrona di casa! Davvero un bellissimo pomeriggio di sole in compagnia.
Date un’occhiata alle altre Re-Cake di maggio sul gruppo Facebook e diventate dei nostri.
 

White Rose  Cherry Cake
Ingredienti per 3 basi da 20 cm di diametro
225 g di farina 00
10 g di lievito per dolci
sale
6 albumi
225 g di burro morbido
225+170 (io 100)g di zucchero semolato
60 ml di yogurt greco
60 ml di latte parzialmente scremato
2 cucchiai di acqua di rose (io infuso di petali)
1 pizzico di vaniglia in polvere (io mezza bacca di vaniglia)
1 e 1/2 tazza di petali di rose (io qualche petalo sulle farcie)
300 g di mascarpone
400 ml di panna
2 fogli di gelatina

1 bacca di vaniglia
Ciliegie fresche 250 g
Petali di rose, ciliegie e fragoline di bosco per decorare

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180 gradi. In una ciotola mescolare farina, lievito e sale. Con una frusta montare il burro con 225 g di zucchero finché non sarà bianco e spumoso, unire lo yogurt, il latte, 3 cucchiai di infuso di rose e la vaniglia. Battete leggermente gli albumi ed uniteli al burro alternandoli al il mix di farina, in ultimo unite le ciliegie denocciolate e tagliate a metà, mescolate bene, versate in 3 stampi da 20 cm di diametro imburrati ed infarinati ed infornate per 20-25 minuti. Sfornate e fate raffreddare su una griglia.
Nel frattempo preparate la crema al formaggio.
Scaldate fino a 50° solo 100 ml di panna e sciogliete dentro i fogli di gelatina prima ammollati in acqua fredda per 10 minuti.Versate quindi nel contenitore in cui avrete mescolato assieme i restanti 300 ml di panna, il mascarpone, i semi della vaniglia e i 100 gr di zucchero, frullate per amalgamare tutto ì, coprite con pellicola e mettete in frigorifero almeno un paio d’ore. Poi montate il composto fino a renderlo ben sodo per la farcia e la decorazione.
Iniziate a spalmare i dischi di torta con la farcia al mascarpone e appoggiate sopra dei petali di rosa, così per ogni disco. Poi ricoprite interamente la torta con la farcia e decorate con altre ciliegie, fragoline di bosco e rose.

 

 

 

 

Con questa torta partecipo alla Re-Cake n. 8 di maggio

 

E anche al contest di  Sabrina in cucina ” Che torta di compleanno sai preparare?”IL MIO 1° CONTEST "CHE TORTA DI COMPLEANNO SAI PREPARARE??" scadenza il 30 giugno 2014

Hot Cross Buns al cacao uvetta e gocce di cioccolato

Lievitati | 15 aprile 2014 | By

 

Eccoci alla ricetta  della Re-cake n. 7  del mese di aprile. Per me è la seconda partecipazione a questa carinissima iniziativa mensile che prevede il rifacimento, da parte di tutto il gruppo RE-cake, di un dolce diverso ogni mese. A scegliere di volta in volta il tema del mese sono le nostre capo gruppo : Elisa. Sara. Silvia, Miria e Silvia
Ogni mese ci sarà una speciale guest star che incoronerà la ricetta Re-Cake del mese.
Naturalmente c’è il nostro gruppo di riferimento su  facebook, che aspettate ad unirvi a noi? 
Ma veniamo alla ricetta, Hot Cross Buns, ossia paninetti semidolci che molti Paesi anglosassoni  usano preparare per il periodo pasquale, precisamente il venerdì santo. Io li avevo già preparati qualche  tempo fa qui nella versione più classica, ho voluto quindi riprovare con una variante un pò più golosa al cacao e gocce di cioccolato, per il resto mi sono attenuta alla ricetta prevista dalla Re-cake del mese.
Sono paninetti molto versatili , li possiamo mangiare al naturale o farcirli a nostro piacimento, io ho usato una confettura di ciliegie che ci stava benissimo col sapore del  cacao.
A noi sono piaciuti molto anche in questa versione dark, vi lascio la ricetta e non resta che pensare adesso alla nostra tradizione di Pasqua…..corro a preparare un buona pastiera 🙂

Hot cross buns al cacao

Ingredienti per i paninetti (12/15)
90 g di burro sciolto e freddo
140 ml di latte intero
100 g di zucchero semolato
16 g di lievito di birra
1 cucchiaino di sale fino
 buccia di 1/2 limone
 buccia di 1/2 arancia
2  uova medie leggermente sbattute
230 g di farina 00
200 g di farina manitoba
30g di cacao amaro
100 g di gocce di cioccolato fondete
50g di uvetta sultanina ammollata nel rhum

Per il Bun Crossing Paste
Ingredienti
1 cucchiaio di olio vegetale
50 gr di farina
1 pizzico di sale
80 ml di acqua

Per la lucidatura dei panini

gelatina di albicocche

Procedimento

Iniziamo a far sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare, poi riscaldiamo il latte.

 

Mettiamo in planetaria, con gancio a foglia, il latte, lo zucchero, il lievito sciolto in un goccio di latte, il sale, il burro sciolto, le uova leggermente sbattute prima  e le scorze grattugiate degli agrumi

 

Mescoliamo per unire unire tutti gli ingredienti e iniziamo a versare le farine setacciate con il cacao, lasciamo andare la planetaria qualche minuto a velocità medio/bassa poi appena vediamo che l’impasto inizia a compattarsi sostituiamo la foglia con il gancio ad uncino e lasciamo che incordi.
Il composto risulterà morbido ed elastico, versiamo a questo punto le gocce di cioccolato e l’uvetta ammollata nel rhum e ben strizzata e facciamo impastare ancora per amalgamare bene tutto.
 
Adesso lasciamo lievitare l’impasto in un luogo caldo, io lo metto in forno che ho tenuto acceso un pò a 50° e poi spento, ci vorranno almeno un paio d’ore perchè raddoppi di volume.

A questo punto io ne ho ricavate 12 palline del peso di circa 85 g l’una e le ho disposte leggermente distanziate in una teglia con carta forno alla base, riposte di nuovo in forno spento e lasciate lievitare ancora 2 ore. Dopo la lievitazione i paninetti si dovranno toccare tra di loro.

Prepariamo quindi la glassa per la decorazione a croce, a me ne è avanzata molta quindi anche metà dose va più che bene, mescoliamo semplicemente tutti gli ingredienti insieme, mettiamo in una sac a poche e formiamo le caratteristiche croci su ciascun paninetto.
Informiamo a forno già caldo a 190° per 20/25 minuti.
La mia glassa di è colorita un pò troppo, per evitarlo mettete un foglio di carta argentata sui buns, appoggiandolo solo leggermete , a metà della cottura.
Adesso li lasciamo raffreddare a poi li spennelliamo con della gelatina di albicocche riscaldata leggermente. 
Li possiamo gustare al naturale o farciti con confetture, burro, cioccolato…..e buona colazione di Pasqua. 

 

 

 

 

 

E con questa ricetta partecipo alla RE-Cake n. 7  del mese di Aprile